san marino scommesse

Scommesse, a luglio spesi 86,5 milioni di euro

Come tendiamo spesso a ripetere e sottolineare, supportati dai dati, il settore delle scommesse sportive in Italia (e non solo…) non conosce crisi. Anche per il mese di luglio la spesa è stata considerevole: per quanto riguarda le scommesse sportive, sia fisiche che online, la somma raggiunta è stata di 86,5 milioni di euro. Una crescita costante, che si evince anche nel confronto con la spesa di giugno: +4%.

Come sempre, il mercato delle scommesse sportive è trainato dagli operatori più ‘virtuosi’ e gettonati, che occupano i primi posti della classifica. In testa troviamo la SKS365, che – come riportato dall’Agenzia Giornalistica sul Mercato del Gioco (AGIMEG) – con una spesa di 11,7 milioni di euro e una quota mercato del 13,5% del totale migliora i risultati del mese precedente (spesa a 8,1 milioni e quota mercato del 9,7%).

Subito dopo ecco Snaitech (11,5 milioni e il 13,3%), seguita da Eurobet (9,8 milioni e una quota mercato dell’11,4%). Nei primi 5 troviamo anche Lottomatica e Sisal, con quote mercato rispettivamente del 10,5% e 10,3%.

Anche se non figura nella “top five”, nel mese di Luglio è impossibile non notare la crescita di Betaland, che passa da una spesa di 1,9 milioni a 2,1 milioni, assestandosi al nono posto della graduatoria. Più staccati gli altri brand di spicco come Bwin, William Hill e la Unibet: quest’ultima ha registrato una spesa di ‘soli’ 0,5 milioni.

2 thoughts on “Scommesse, a luglio spesi 86,5 milioni di euro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *