Match fixing, Marasco (LOGiCO): “Per combatterlo serve un sistema regolamentato”

Match fixing, Marasco (LOGiCO): “Per combatterlo serve un sistema regolamentato”

Per contrastare il match fixing c’è bisogno di un sistema regolamentato. E’ l’opinione espressa dal presidente di LOGiCO, Moreno Marasco, associazione che ingloba i principali operatori di gioco online.

Marasco è intervenuto in occasione della sessione operativa del progetto Anti Match-Fixing Formula, che si è tenuta nella giornata di ieri a Roma.

Per il presidente di LOGiCO, è infatti necessario mantenere un solido monitoraggio degli avvenimenti sportivi, attraverso l’interazione dei Concessionari con Amministrazione e Pubblica Autorità. “Se è vero che la maggior parte delle attività criminose avvengono su siti esteri, asiatici in particolare – le parole di Marasco riportare dal sito “Jamma.tv” – è altresì vero che il sistema legale consenta di rilevare di riflesso tali anomalie”. Insieme alla mole di dati derivante da questo lavoro, non si può prescindere anche da un’analisi accurata. Ecco perchè Marasco ritiene fondamentale “il ruolo delle Università, in cooperazione con gli organi di Polizia e le Federazioni Sportive”.

Sul match fixing, Marasco ha tenuto a precisare che le attenzioni devono concentrarsi non solo sul calcio. “Vi sono altri sport su cui bisogna guardare più dettagliatamente, dato che i rischi ci sono eccome”.

“Il matchfixing non ha solo finalità di realizzazione di contropartite economiche attraverso le scommesse o riciclaggio di denaro – ha poi aggiunto Marasco – particolare attenzione va posta dalle Federazioni Sportive ed organizzatori di eventi in merito alla garanzia che vi sia sempre un interesse agonistico e fair-play”.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *