Catania, scommesse illegali: sequestrati locali StanleyBet, due denunce

Catania, scommesse illegali: sequestrati locali StanleyBet, due denunce

Ancora un’azione delle forze dell’ordine, che sono riuscite a smascherare una sala scommesse dove veniva perpetrata l’illegalità. L’ennesimo blitz della polizia è avvenuto a Catania, nell’ambito dei servizi di controllo sul territorio, sulla stessa lunghezza d’onda di quanto messo in campo dagli agenti su tutto il panorama nazionale per prevenire e contrastare le irregolarità nel settore scommesse.

Il controllo nella città etnea è stato effettuato nella sala scommesse “StanleyBet”, in via della Concordia n. 70/E. L’esito del blitz è stato il sequestro preventivo dell’intero centro. Questo perchè al suo interno, le forze di polizia hanno accertato che la pratica delle scommesse illegali su eventi sportivi aveva chiaramente preso il sopravvento. Tutto questo, senza che il titolare del centro fosse munito del relativo titolo di P.S.

A tal proposito, la polizia ha provveduto a denunciare (in stato di libertà, ndr) due persone: si tratta di G.M., 36enne, e M.L., 29enne, responsabili di esercizio aggravato del gioco d’azzardo. A riportarlo è il quotidiano online “NewSicilia”.

Nel corso del sopralluogo effettuato dalla polizia catanese sono state ritrovate e sequestrate 17 postazioni informatiche e apparecchiature elettroniche, utilizzate per effettuare in rete scommesse e giochi del tipo vietato. Oltre agli strumenti utilizzati per fini criminosi, le forze dell’ordine hanno trovato anche la somma di 711 euro, guadagno dell’attività illecita.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *