Livorno, scommesse nella stazione ferroviaria: respinto il ricorso, licenza revocata

Livorno, scommesse nella stazione ferroviaria: respinto il ricorso, licenza revocata

Niente licenza per la raccolta delle scommesse sportive all’interno della stazione ferroviaria. La seconda sezione del Tribunale Amministrativo Regionale della Toscana ha infatti respinto il ricorso contro la Questura di Livorno, presentato per chiedere l’annullamento del decreto con la quale era stata revocata la suddetta licenza.

Il Questore livornese aveva disposto la revoca della licenza dopo aver evidenziato come l’effettivo gestore dell’attività in questione fosse un soggetto che presentava alcuni precedenti penali. A riportarlo è l’Agenzia Giornalistica sul Mercato del Gioco (AGIMEG).

Nelle motivazioni del dispositivo, il TAR toscano precisa che “appare poi di tutta evidenza come la sentenza del Tribunale di Gela per i reati di associazione per delinquere e truffa continuata in concorso costituisca un precedente penale suscettibile di valutazione e relativa a reati che escludono in re ipsa quel giudizio prognostico favorevole necessario per il rilascio dell’autorizzazione allo svolgimento di attività sicuramente molto delicata nella prospettiva del controllo dell’ordine pubblico e delle attività criminali”.

Il Tribunale Amminsitrativo Regionale affronta poi anche il profilo amministrativo della questione. “Appare del tutto irrilevante il fatto che i detti reati siano stati dichiarati estinti – si legge nella sentenza che respinge il ricorso – trattandosi ovviamente di valutazione che esplica effetti penalistici e non preclude la considerazione in sede amministrativa della commissione dei detti reati”.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *