Avellino, minori in una sala scommesse: licenza sospesa e titolare denunciato

Avellino, minori in una sala scommesse: licenza sospesa e titolare denunciato

Licenza sospesa per 15 giorni e denuncia. Il blitz delle forze dell’ordine in una sala scommesse di Mercogliano, in provincia di Avellino, ha fatto venire fuori delle irregolarità che hanno portato alla denuncia nei confronti di un 20enne, legale rappresentante dell’esercizio, piuttosto noto in città.

Il controllo effettuato dalle forze di polizia all’interno della sala ha permesso di scoprire che erano presenti dei minori, alcuni dei quali visibilmente interessati agli eventi, altri invece già in possesso di ricevuta: un dettaglio che sta a significare come gli stessi avessero già provveduto ad effettuare la loro puntata.

Al momento del blitz dei poliziotti il titolare non era presente, e aveva dato disposizione ad un’altra persona non autorizzata per lo svolgimento dell’incarico della raccolta delle ricevute e del pagamento delle vincite. Una volta rintracciato, il titolare ha provato in tutti i modi a dimostrare la sua estraneità, ma è stato condotto ugualmente in Questura. Il 20enne è stato pertanto denunciato in stato di libertà per aver affidato, anche se momentaneamente, la gestione dell’attività commerciale a personale non autorizzato.

Il titolare della sala scommesse è stato successivamente invitato a non incappare nuovamente in altre infrazioni, pena la sospensione o revoca definitiva della licenza di esercizio. Anche per questo, nei prossimi giorni, le forze dell’ordine effettueranno nuovi controlli nella sala di Mercogliano e in tutte quelle del territorio.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *