Videopoker fuori norma, 20.000 euro di multa a proprietario sala giochi

Videopoker fuori norma, 20.000 euro di multa a proprietario sala giochi

Prosegue senza sosta l’attività delle forze dell’ordine, impegnate su tutto il territorio nazionale per prevenire e smascherare eventuali irregolarità e illegalità perpetrate all’interno di sale scommesse e sale giochi.

Nelle ultime settimane abbiamo visto diversi interventi coordinati da polizia, carabinieri e Guardia di Finanza. L’ultimo ‘blitz’ è avvenuto a Cagliari, e precisamente in un circolo ricreativo del capoluogo sardo, dove le Fiamme Gialle sono intervenute scoprendo tre apparecchi da gioco irregolari connessi a piattaforme internazionali di scommesse online.

All’interno dell’esercizio, la Guardia di Finanza di Cagliari ha subito provveduto al sequestro dei tre videopoker incriminati. Come riportato dal quotidiano locale “L’Unione Sarda”, l’attenta verifica operata dagli uomini delle Fiamme gialle ha fatto emergere come gli apparecchi – di tipo totem – non fossero collegati alla rete telematica dei monopoli di Stato (come disposto dalla legge), ma utilizzavano un software tramite cui si connettevano a piattaforme estere di scommesse online (anche queste irregolari).

Per questo, la Guardia di Finanza di Cagliari non ha potuto far altro che sequestrare i tre apparecchi irregolari e procedere ad una sanzione nei confronti del proprietario della sala scommesse. L’uomo, di cui non sono state fornite le generalità, è stato infatti multato di 20 mila euro in seguito all’accertata irregolarità.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *