scommesse usa new jersey

Scommesse USA, la sfida del New Jersey per la regolamentazione: la Corte Suprema sembra d’accordo

Il momento potrebbe essere davvero vicino. Nella giornata di lunedì, infatti, la Corte Suprema ha tenuto la prima udienza in merito al ricorso presentato dallo stato del New Jersey contro il divieto di scommesse sportive introdotto dalla legge PASPA nel 1992. Il tribunale ha fatto sostanzialmente capire di essere dalla parte del New Jersey nel suo sforzo di rendere legale il gioco d’azzardo sportivo.

Il New Jersey ha praticamente deciso di lanciare la sfida ad una legge federale che impedisce agli stati di autorizzare il gioco d’azzardo nella maggior parte degli sport professionali e universitari. Se la Corte Suprema annulla la legge, dando il via libera alle scommesse sportive, si scatenerebbe una reazione a catena: già 32 stati sono pronti ad introdurre il gioco d’azzardo su leghe come la NFL e la NBA entro cinque anni, stando a quanto riportato da una società di ricerche californiana.

La posta in gioco è davvero molto alta. L’American Gaming Association (AGA) stima infatti che gli americani scommettano illegalmente circa 150 miliardi di dollari nello sport ogni anno.

La NBA, la NFL, la NHL e la MLB sostengono che l’abbattimento totale della legge PASPA danneggerebbe l’integrità dei loro giochi, anche se i leader di tutte queste leghe (NFL a parte) hanno espresso diverse aperture nei confronti della regolamentazione delle scommesse sportive.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *