rapina bar scommesse

Rapinati in poche ore bar e centro scommesse: è caccia ai responsabili

Due rapine nel giro di poche ore che hanno letteralmente terrorizzato le popolazioni del Gargano. Prima a Trinitapoli e poi a San Marco in Lamis, i malviventi sono entrati in azione muniti di armi da fuoco per assaltare due esercizi: il primo è un bar situato in Via Marconi, il secondo un centro scommesse che si trova in via Vico Ceci.

Il primo colpo messo a segno dai rapinatori è quello al “Bar Latino” di Trinitapoli, dove tre individui hanno fatto irruzione all’interno del locale. Uno di loro era armato. I tre criminali hanno immobilizzato i titolari, portando via dall’esercizio quattro slot, un dispositivo cambia-monete e l’hard disk della videosorveglianza.

Qualche ora più tardi, intorno alla mezzanotte, è avvenuta una rapina molto simile a San Marco in Lamis, e precisamente all’Intralot di via Vico Ceci. Anche qui ad agire sono state tre persone (di cui una armata), tutte con il volto coperto da un passamontagna. Una volta entrati nel centro scommesse, i tre ladri hanno costretto gli addetti a consegnare l’incasso. In seguito, i rapinatori hanno anche estratto e portato via l’hard disk della videosorveglianza. Infine, i tre malviventi sono fuggiti portandosi via una somma di circa mille euro.

Su entrambe le rapine stanno indagando i Carabinieri. Non è da escludere che ad agire sia stata la stessa banda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *