indiana scommesse

Scommesse USA, si muove anche l’Indiana: introdotto DDL per la legalizzazione

Reazione a catena. E’ quella che si sta verificando negli Stati Uniti e che era stata ampiamente prevista in caso di posizione favorevole da parte della Corte Suprema in merito al ricorso presentato dallo Stato del New Jersey nei confronti della cosiddetta legge PASPA, che dal 1992 impone il divieto di scommesse sportive nel Paese.

La Corte deve ancora pronunciarsi e probabilmente lo farà tra non molto, ma come si evince dagli ambienti giudiziari e governativi l’abbattimento della PASPA dovrebbe essere ormai una certezza. Ecco perchè, oltre al New Jersey capofila di questa battaglia, si stanno organizzando anche molti altri Stati. Già nel mese di Dicembre stati come il Michigan e il Rhode Island avevano cominciato ad attrezzarsi: il Comitato di riforma della regolamentazione dei giochi del Michigan aveva già approvato il progetto di legge che apre all’offerta delle scommesse sportive, e il Rhode Island sta praticamente facendo altrettanto.

Qualche giorno fa è stata la volta del Kentucky, con il senatore Julian Carroll a presentare una proposta di legge mirata a legalizzare le scommesse sportive nello stato.

Adesso anche lo Stato dell’Indiana ha intenzione di procedere in tal senso. Il senatore Jon Ford ha infatti introdotto un disegno di legge che andrebbe a legalizzare le scommesse su eventi sportivi che coinvolgono concorrenti umani, autorizzate su battelli fluviali, o tramite dispositivi computerizzati.

Il DDL prevede anche una tassa del 9,25% sulle entrate lorde rettificate, che garantirebbe allo Stato un introito tra i 3,1 milioni di dollari e 18,8 milioni di dollari all’anno.

 

1 thought on “Scommesse USA, si muove anche l’Indiana: introdotto DDL per la legalizzazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *