termoli rapina egiziano

Termoli, rapina al centro scommesse: domiciliari per il 21enne egiziano

E’ un uomo di nazionalità egiziana il responsabile della rapina messa a segno nel pomeriggio del 10 gennaio scorso in una sala scommesse di Termoli, in Molise.

L’egiziano, che ha 21 anni, è stato individuato e arrestato dai Carabinieri della Compagnia della città molisana poco dopo essere fuggito dal centro scommesse. Le forze dell’ordine sono riuscite a risalire all’identità del 21enne grazie alle immagini catturate dalle telecamere del sistema di videosorveglianza.

L’uomo è stato interrogato a lungo dai militari e dal GIP del Tribunale di Larino. Il giovane era difeso dall’avvocato Silvia Rettino di Larino. Una volta terminati gli interrogatori, è stato deciso di convalidare l’arresto per l’egiziano, che è stato successivamente trasferito agli arresti domiciliari a Casacalenda, vicino Termoli, dove il 21enne è residente.

Il giovane ha risposto a tutte le domande del magistrato, che ha potuto così ricostruire fedelmente quanto accaduto nel pomeriggio di mercoledì 10 gennaio. Il 21enne aveva fatto irruzione all’interno della Planet Win 365, situata in Via IV Novembre, munito di un’arma da taglio. Una volta entrato nella sala scommesse, l’egiziano si è subito diretto verso i tre dipendenti dell’attività e li ha costretti a consegnare l’intero incasso sotto la minaccia di un coltello dalla lama lunga e affilata. In seguito, l’uomo si è dato alla fuga ma la sua latitanza è durata poco.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *