belgio ue scommesse

Belgio, via libera dell’UE alle nuove norme su giochi e scommesse

Quella di ieri è stata senz’altro una giornata positiva per il governo belga sul fronte giochi e scommesse sportive. L’Unione Europea ha infatti dato il via libera alle norme previste dai tre decreti dell’esecutivo: il periodo trimestrale di stand-still si è concluso senza che fossero necessari altri commenti o approfondimenti da parte della Commissione.

Ma cosa riguardano esattamente queste nuove misure? Il portale online “Gioconews” ha evidenziato nel dettaglio gli aspetti principali dei tre decreti.

Il primo, in sostanza, vieta l’utilizzo di dispositivi automatici “per proporre giochi di carte o di società che non sono considerati giochi d’azzardo dal legislatore ai sensi dell’articolo 3, punto 3, della legge sui giochi d’azzardo, in virtù della loro natura ricreativa”.

Il secondo, invece, riguarda le modalità per la pratica dei giochi d’azzardo e delle scommesse proposti mediante gli strumenti della società dell’informazione. Per farla breve, si affronta il tema della pubblicità di giochi e scommesse. Inoltre, il secondo decreto impone delle regole generali che devono essere necessariamente osservate “dai titolari di una concessione aggiuntiva A+, B+ ed F1+ in materia di accesso ai giochi e verifica dell’identità e dell’età dei giocatori”.

Infine, il terzo decreto, che introduce diverse modifiche ad alcuni articoli della legge del 7 maggio 1999. Misure che riguardano giochi d’azzardo, scommesse, esercizi di giochi d’azzardo e protezione dei giocatori.

1 thought on “Belgio, via libera dell’UE alle nuove norme su giochi e scommesse

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *