Poker Online: provvedimenti Europei per velocizzare le transazioni

Poker Online: provvedimenti Europei per velocizzare le transazioni

Ecco come l’Ue potrebbe cambiare il sistema di giochi come il Poker online facilitandone le transazioni e abbattendo i vincoli terrestri.

Il Poker online sarà sempre giù gettonato negli anni a venire. Questa è la conclusione alla quale sono giunti i più noti esperti di gaming internazionale. Secondo i legali sono tre le ragioni per le quali il gioco on line non avrà rivali in futuro. Innanzitutto la liquidità internazionale, l’assenza di vincoli terresti, e la rapidità con la quale vengono effettuate le transazioni.

Poker ONLINEA proposito di liquidità internazionale, la commissione europea ha approvato un provvedimento francese riguardante ‘l’obbligo di informazione in materia fiscale e sociale degli utilizzatori di piattaforme di messa in relazione per via elettronica per l’applicazione dell’articolo 242 bis del codice generale delle imposte e dell’articolo della legge 114-19-1 relativo al codice della sicurezza sociale’.

In futuro il bitcoin potrebbe invadere il mercato

Per dirla in breve è una misura che mira a consentire all’Autorità di regolamentazione dei giochi on line di potere autorizzare operatori di ‘jeux de cercle‘ in line, di poter inserire nell’elenco dei ‘jeux de cercle’ quei giocatori iscritti al proprio sito con un conto aperto. In pratica i giocatori di poker online francesi potranno giocare contro giocatori risiedenti in altri stati membro dell’Ue, rendendo i tornei sempre più competitivi e remunerativi.

In futuro l’assenza di vincoli terresti consentirà una maggiore ‘globalizzazione’ del gioco on line abbattendo le barriere che attualmente ne condizionano l’esistenza. I nuovi sistemi di pagamento renderanno sempre più veloce il trasferimento di denaro soprattutto rendendolo più sicuro e a riparo da eventuali frodi. Non si esclude l’applicazione di una nuova moneta (ad esempio bitcoin) che renderanno sempre più difficile il riciclaggio di denaro sporco.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *