regno unito francia scommesse

Scommesse, Regno Unito e Francia uniti contro la corruzione

La lotta al match fixing ha ormai raggiunto una struttura molto radicata, non solo a livello nazionale ma anche internazionale. In Italia sono già moltissime le iniziative di contrasto alla corruzione e alle partite truccate, ma la linea dura sta prendendo il sopravvento anche nel resto d’Europa.

In tal senso si inserisce l’accordo tra i governi del Regno Unito e della Francia, che hanno raggiunto un’intesa per avviare insieme una lotta senza esclusione di colpi allo sport “inquinato”.

L’accordo prevede che i due Governi collaborino per contrastare il doping e le partite truccate a causa di scommesse. Regno Unito e Francia faranno squadra, mettendo in campo competenze e “best practices”.

“Il Regno Unito e la Francia sono fermi alleati nella lotta alla corruzione, negli ultimi anni il doping e gli scandali delle partite truccate hanno scosso lo sport internazionale ed è fondamentale adottare un approccio globale, collaborando per garantire l’integrità dello sport”. Sono le parole di Matt Hancock (riportate da AGIMEG, ndr), segretario di Stato del Regno Unito per il digitale, la cultura, i media e lo sport, che ha firmato la dichiarazione di intenzioni insieme al ministro dello Sport francese, Laura Flessel-Colovic.

“Attraverso il lavoro di Anti-Doping del Regno Unito – ha detto ancora Hancock – l’Unità di intelligence sulle scommesse sportive della Commissione per il gioco d’azzardo e il nostro Codice per la governance sportiva, garantiamo che i nostri organismi sportivi siano più trasparenti e rispettino i più alti standard di integrità e governance”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *