super bowl aga

Super Bowl, l’attacco dell’AGA: “Scommesse illegali per colpa della legge PASPA”

Mancano ormai pochi giorni a quello che è a tutti gli effetti l’avvenimento sportivo più atteso negli Stati Uniti. Stiamo ovviamente parlando del Super Bowl, la finalissima del campionato NFL di football americano, che quest’anno giunge alla 52esima edizione.

A contendersi il trofeo saranno i campioni in carica dei New England Patriots e i sorprendenti Philadelphia Eagles, che sono riusciti a superare i due precedenti turni nonostante il pesante infortunio accorso al quarterback titolare Carson Wentz, fuori per molto tempo.

Un evento che catalizza anche le scommesse illegali, come sottolineato dall’American Gaming Association (AGA): secondo l’Associazione, gli americani scommetteranno circa 4,76 miliardi di dollari sul Super Bowl. Un dato che permette all’AGA di rinnovare il proprio attacco nei confronti della PASPA, ovvero la legge che dal 1992 vieta le scommesse sportive negli Stati Uniti d’America e di fatto fomenta le scommesse illegali. Una legge che la stessa AGA definisce totalmente fallimentare, dato che il 97% delle scommesse da parte degli utenti americani avverrà illegalmente: il restante 3% è infatti concentrato in Nevada, unico stato esentato dal divieto federale.

“Grazie a questo fallito bando federale delle scommesse sportive, gli americani inviano miliardi di dollari guadagnati lavorando duramente a siti di operatori offshor o ad altre imprese criminali – tuona Geoff Freeman, presidente e Ceo dell’American Gaming Association – La grande questione che stiamo ponendo è la seguente: ‘Il 2018 sarà finalmente l’anno in cui i governi, gli enti sportivi e l’industria del gioco lavoreranno fianco a fianco per combattere il mercato delle scommesse sportive illegali?”.

3 thoughts on “Super Bowl, l’attacco dell’AGA: “Scommesse illegali per colpa della legge PASPA”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *