scommesse calcio sport

Calcioscommesse a San Marino, altre 4 gare nel mirino della Procura

Continua ad ampliarsi lo scenario inerente alla vicenda del calcioscommesse che ha travolto la Repubblica di San Marino. Nel mirino della Procura Federale del Titano sarebbero finite altre quattro gare: un nuovo capitolo, quindi, nello scandalo che ha visto protagonisti diversi atleti che disputano il campionato nella piccola Repubblica.

A renderlo noto è l’avvocato Rossano Fabbri, che evidenzia le nuove partite prese in esame dalla Procura Federale. Si tratta di San Giovanni -Folgore del 9 marzo 2016, Juvenes – Folgore del 14 marzo 2017, Juvenes – La Fiorita del 30 marzo 2016 e Pennarossa – La Fiorita del 6 marzo 2016: per tutte queste sfide “sospette” la Procura Federale ha provveduto ad aprire ulteriori provvedimenti disciplinari. Nel frattempo, tramite una nota legale firmata sempre dall’avvocato Fabbri, la Virtus ha reso manifesta la propria intenzione di non presentare appello alla sentenza di primo grado riguardo all’illecito sportivo riguardante la partita di Coppa Titano San Giovanni-Virtus.

“La società sportiva Virtus – si legge nella nota – auspica che la Procura Federale, gli organi di Giustizia Sportiva, unitamente alla  Federazione Sammarinese Giuoco Calcio, possano continuare a fare piena luce, sino in fondo, su tutto quanto accaduto nel calcio sammarinese fin dall’introduzione delle scommesse su match interni e che le inaspettate ed irrevocabili dimissioni del Procuratore Federale non siano ostative o rallentino l’operato fino ad oggi svolto”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *