finanza scommesse campania

Centri scommesse illegali in Campania: tre persone denunciate

Sono tre le persone denunciate in Campania in seguito all’azione messa in campo dalla Guardia di Finanza per contrastare l’illegalità nelle agenzie di scommesse sportive. Le Fiamme Gialle di Caserta hanno effettuato dei controlli molto dettagliati nei territori dei comuni di Aversa e Mondragone.

Grazie alle segnalazioni dei finanzieri all’autorità giudiziaria, è stato possibile individuare tre personaggi che gestivano centri abusivi di raccolta di scommesse on-line per conto di un allibratore esterno non autorizzato ad operare in Italia. I tre sono stati subito denunciati dai militari. Il reato a loro contestato, al momento, è quello di esercizio abusivo di attività di gioco o di scommesse, ma è probabile che venga appurata anche l’evasione fiscale: sono in corso accertamenti in merito.

In particolare nell’Agro-aversano, a San Marcellino, i finanzieri del Gruppo di Aversa hanno fatto irruzione nell’esercizio provvedendo a sequestrare un gran numero di macchinari utilizzati per l’attività di raccolta, tra cui alcuni personal computer appositamente configurati e collegati ad una stampante termica.

Altri due centri clandestini di raccolta di scommesse online sono stati scoperti a Castel Volturno, a Cancello e ad Arnone dai finanzieri della Compagnia di Mondragone. Anche qui, i centri operavano la raccolta e l’accettazione di giocate su eventi sportivi per conto di bookmaker esteri che erano ovviamente sprovvisti dei monopoli di Stato. I militari hanno provveduto anche in questo caso a sequestrare le attrezzature.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *