finanza gioco

Capua, blitz delle Fiamme Gialle in un bar: sequestrate tre slot illegali

Anche in Campania, come in tutto il territorio nazionale, le forze dell’ordine sono impegnate nel rilevare eventuali irregolarità e illegalità nelle tante sale scommesse presenti in ogni angolo d’Italia. La Guardia di Finanza è entrata in azione in provincia di Caserta, e precisamente a Capua, dove le Fiamme Gialle hanno provveduto al sequestro di tre slot non autorizzate.

Il “blitz” della GdF ha visto come obiettivo un bar di Santa Maria La Fossa, all’interno del quale, nascosti in un retrobottega, sono stati rinvenuti accesi e non collegati alla rete tre apparecchi da intrattenimento NewSlot che consentivano il gioco del poker. A riportarlo è il sito dell’Agenzia Giornalistica sul Mercato del Gioco (AGIMEG).

Le Fiamme Gialle hanno poi accertato che il titolare del bar risultava totalmente sprovvisto delle autorizzazioni necessarie a giustificare il possesso e l’uso delle slot contestate. Pertanto, come spiegato dalla stessa Guardia di Finanza, al sequestro probatorio degli apparecchi e delle somme complessivamente raccolte all’interno degli stessi, segnalando all’Autorità Giudiziaria il titolare della società. Le Fiamme Gialle hanno poi segnalato anche la presenza di un uomo all’interno del bar: l’individuo era intento al gioco proprio alle slot machine non autorizzate dall’Agenzia Dogane e Monopoli e dalle altre Autorità competenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *