Jesolo, rapina al centro scommesse: è caccia all’uomo

Non ha ancora un volto nè un nome il ladro che nella notte tra mercoledì e giovedì ha assaltato una sala scommesse di Jesolo, saccheggiando l’intero incasso e fuggendo senza lasciare traccia. Secondo le forze dell’ordine, è probabile che il responsabile si trovasse in compagnia di un complice, che era rimasto in un auto situata all’esterno per agevolare la fuga.

Al momento, i carabinieri stanno cercando di raccogliere tutte le testimonianze possibili. La più importante è chiaramente quella del gestore della sala slot “Book of Win” di via Aleardi, a Jesolo: si tratta di un uomo di nazionalità cinese che per fortuna non ha opposto alcuna resistenza al malfattore. Le forze dell’ordine hanno anche acquisito i filmati interni dell’esercizio e stanno vagliando le immagini raccolte dalle telecamere di videosorveglianza della zona: frame che possono rivelarsi utili per risalire all’identità del criminale.

La rapina è avvenuta nella notte tra mercoledì e giovedì, poco dopo le 2. Il delinquente ha fatto irruzione dentro la sala slot con il viso coperto da una calzamaglia e armato di una lama. L’uomo si è subito diretto verso il gestore e lo ha costretto a consegnarli la somma presente nel registratore di cassa, per un bottino complessivo di circa 2000 euro. Sulla vicenda indagano i carabinieri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *