rapina scommesse perugia

Slot e agenzie di scommesse prese di mira dai ladri al Sud e nel mantovano

Non si placa l’ondata di furti e rapine che interessa gli esercizi adibiti a gioco e scommesse. Quasi tutti i giorni la cronaca è invasa da colpi messi a segno da bande criminali, che assaltano agenzie di scommesse e centri con lo scopo di prelevare l’intero incasso di giornata.

Gli ultimi episodi di un certo rilievo sono avvenuti a Novoli, comune in provincia di Lecce, e a Torre Annunziata, nel napoletano. Nel centro salentino, il duo criminale è riuscito a portare via un bottino di circa duemila euro, mentre a Torre Annunziata i malviventi hanno fatto irruzione nell’agenzia di scommesse muniti di armi da fuoco e a volto coperto. I ladri hanno rinchiuso in bagno il titolare della sala e si sono diretti verso la cassa, dove sono riusciti ad arraffare una cifra complessiva di 5mila euro. Le forze dell’ordine sono sulle loro tracce.

Oltre alle agenzie di scommesse, le rapine spesso interessano anche alcuni esercizi commerciali dove sono presenti delle slot machine all’interno. Negli ultimi giorni si sono verificati due colpi in tal senso: uno a Medole, in provincia di Mantova, dove i malviventi hanno fatto irruzione nel locale ed hanno portato via quattro slot e una macchina cambiamonete; l’altro a Adelfia, nel barese, dove i ladri hanno forzato la serranda del locale e hanno scassinato le slot e il registratore di cassa, per un bottino complessivo ancora da quantificare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *