betn1 giudici

I giudici danno ragione a Betn1: assolti tre centri scommesse

Può essere certamente soddisfatta Betn1. In settimana, infatti, sono state emesse tre sentenze che scagionano tre centri scommesse di Tivoli, Reggio Calabria e Lucca. L’accusa nei confronti dei tre centri riguardava una presunta raccolta di scommesse senza la necessaria licenza. Un fatto molto grave, che si verifica periodicamente in diversi centri scommesse italiani.

Tuttavia, i giudici hanno riscontrato un’assenza di responsabilità per i tre imputati, che sono stati tutti assolti dall’accusa perchè “il fatto non sussiste”. La Betn1 ha voluto quindi rimarcare l’operato della propria Compagnia, sottolineando che i verdetti “certificano la corretta applicazione delle normative italiane del settore”.

Stando a quanto spiegato sul sito dell’Agenzia Giornalistica sul Mercato del Gioco (AGIMEG), i giudici hanno ritenuto il Bando del 2012 per la distribuzione dei punti di raccolta scommesse sul territorio italiano non conforme alle Direttive europee. “Questo – spiega ancora Betn1 – ha creato una discriminazione per i centri Betn1 esclusi ingiustamente alla partecipazione della gara”.

Betn1 aveva già incassato un poker di vittorie alla fine dello scorso mese. In Liguria, infatti, il marchio aveva ottenuto ben quattro sentenze favorevoli per altrettanti centri scommesse di Imperia, Bordighera (IM), Sanremo (IM) e Finale Ligure (SV). Anche in quei casi, i giudici hanno assolto gli imputati perchè “il fatto non sussiste”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *