Consigli sulle quote per scommesse

Consigli sulle quote per scommesse

Riuscire ad avere successo nel mondo delle scommesse sportive non è di certo un’impresa alla portata di tutti. Destreggiarsi ogni settimana tra decide di campionati, centinaia di eventi sportivi e quote complicatissime può far perdere la pazienza a molti scommettitori, andando a rendere ancora più difficili le cose. Sì, perché è proprio la pazienza la prima qualità di ogni buon giocatore.

Ma anche la persona più calma del mondo non farà tanta strada se non aggiunge al suo “curriculum” una buona dose di studio e calcolo. Conoscere a fondo il sistema delle quote e delle percentuali che sono celate dietro quei numeretti è fondamentale per la riuscita della propria puntata. Vediamo quindi come comprendere e sfruttare al meglio tutto questo sistema.

Per ottenere dei buoni risultati in questo settore bisogna sempre e comunque partire dalla quota, non è possibile fare un pronostico senza valutarne il possibile ritorno economico e il reale rischio. Si leggono spesso, sui giornali così come sulle pagine Facebook dedicate alle scommesse sportive, pronostici fatti unicamente basandosi sul nome della squadra, senza tener conto dei numeri.

Quote per scommesseScommettere sulla squadra blasonata vi farà vincere con relativa certezza, ma il punto è un altro: quanto avrete vinto? Il ricavato sarà minimo, senza per questo aver raggiunto il 100% della certezza della vincita. Per ottenere una vincita “decente” dovrete riempire la vostra schedina di partite, aumentando così il rischio di sbagliare e di perdere la puntata anche solo per un errore.

Puntate piuttosto su gare dalla quota leggermente più alta. In parole povere, puntate sulla qualità, non sulla quantità. Evitate gli 1.05 del Real Madrid o del Bayern, cercate giocate più allettanti e squadre meno blasonate ma capaci comunque di regalarvi grandi soddisfazioni.

Il dubbio però potrebbe sorgere spontaneo: come si può vincere più facilmente se la quota è più alta? Semplice: con la dovuta preparazione e lo studio di tutti i giusti parametri. Non si tratta semplicemente di scovare una quota interessante, si devono per prima cosa conoscere il campionato in questione e tutti i “numeri” relativi alla squadra prescelta.

Facciamo qualche semplice esempio. Tutti i bookmakers danno come squadra vincente Serie A di quest’anno la Juventus, con quote che si aggirano, per quanto riguarda il risultato finale del campionato, attorno al 1.25. La competizione è scarsa e puntare sulla Juve vi darà ben pochi margini di guadagno. La Serie A vi mette però a disposizione molte ottime squadre sulle quali basare la vostra giocata.

Scommettendo sul Sassuolo, sull’Empoli o sul Genoa, ma anche su team come il Milan o la Lazio, potrete ottenere margini ben maggiori, senza per questo rischiare troppo. Ovviamente a patto che si analizzi bene la partita e si scelga una tipologia di scommessa adatta a quella gara, destreggiandosi tra Over, Gol e multiple e stando sempre attenti alle quote e alle percentuali di vincita. Solo così potrete mirare a risultati davvero soddisfacenti, trasformando una semplice scommessa in un’attività realmente redditizia.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *