ravenna slot

Operavano senza titolo, sequestrati due centri scommesse a Taranto

Dopo un’attenta indagine portata avanti dal personale della Squadra di Polizia Amministrativa della divisione P.A.S.I. della Questura di Taranto nei confronti delle attività di raccolta di scommesse sportive abusive presenti sul territorio Tarantino, il G.I.P. del Tribunale di Taranto, Dott. ssa Paola R. Incalza, accogliendo la richiesta del P.M. Sostituto Procuratore della Repubblica di Taranto Dott. Maurizio Carbone, ha ordinato il sequestro preventivo (ex art 321 cpp) di due centri scommesse riconducibili al bookmaker Maltese denominato “BetN1 -il sogno di Tolosa”.

I centri scommesse sottoposti al dispositivo emesso dal GIP sono siti in Taranto in Piazza Pertini 10 e via Masaccio 19. I due centri, che operavano con il sopracitato bookmaker, erano entrambi privi di titolo autorizzatorio di cui all’articolo 88 del Testo Unico di Pubblica Sicurezza. Per questo le forze dell’ordine hanno provveduto ad apporre i sigilli agli immobili ed alle apparecchiature informatiche

Come riportato dai media locali, i titolari dei centri scommesse in questione, non avendo aderito alla menzionata sanatoria, operavano in violazione dell’art. 4, comma 1 e 4 bis della Legge 401/89, che statuisce l’obbligatorietà di munirsi per l’esercizio della raccolta delle scommesse della concessione da parte dei Monopoli di Stato e del titolo di polizia. Prosegue quindi l’azione delle autorità su tutto il territorio nazionale per contrastare e prevenire irregolarità nei vari centri scommesse.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *