esports

Convegno eSports, Allara (Snaitech): “Garantire integrità competizioni”

Il convegno tenutosi all’Università di Salerno dal titolo “Il fenomeno mondiale degli eSports – Futuri impatti sul mercato italiano” ha riscosso un certo apprezzamento, anche grazie ai numerosi interventi di relatori profondamente preparati e qualificati che hanno espresso il proprio parere su un settore come quello dei videogiochi.

Tra questi anche Alessandro Allara, Direttore Business Unit trading & Digital di Snaitech, che ha spiegato come l’interesse verso questo campo sia ancora piuttosto basso. “In Italia, ad esempio – le parole di Allara riportate sul sito dell’Agenzia Giornalistica sul Mercato del Gioco (AGIMEG) – non sta suscitando attenzione lo ‘sparatutto’, invece molto popolare in altre parti del mondo. Nel nostro Paese gli eSports saranno sicuramente più popolari quando a livello globale crescerà l’apprezzamento per i giochi di carattere sportivo”.

Allara ha poi fatto un chiaro riferimento alla necessità di garantire l’integrità delle varie competizioni. “Snaitech ad esempio accetta scommesse su grossi eventi, non su quelli poco noti o di guerra – ha affermato il Direttore Business Unit trading & Digital – Esiste poi un mercato borsistico legato alle skin betting, un fenomeno da decine di migliaia di dollari, assolutamante illegale in Italia”.

Stesso pensiero espresso dal Capo Ufficio Legale di Goldbet, Giuseppe Marra: “Il futuro, anche per quello che riguarda gli eSports, non può non passare per le certezze che lo Stato deve garantire all’operatore e lo deve fare impedendo agli irregolari di operare”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *