scommesse sportive crisi crescita

Le scommesse sportive non conoscono crisi: il settore è in continua crescita

In un momento certamente non felicissimo per l’economia del nostro Paese, con gli effetti della più grande crisi dal dopoguerra in poi che ancora si fanno sentire nelle tasche degli italiani, c’è un settore che non vede peggiorare i suoi introiti. Anzi, sembra in continua crescita ed in ottima salute.

Stiamo parlando del mondo delle scommesse sportive, in particolare quelle legate al calcio, da sempre polo d’attrazione per tutti coloro che decidono di tentare la fortuna. Anche perchè, inutile sottolinearlo, nel nostro Paese l’appeal nei confronti di questo sport è davvero altissimo.

Anche nel 2016 si è registrata questa tendenza globale verso le scommesse sportive, dovuta inoltre ai tanti avvenimenti che hanno caratterizzato l’annata recentemente conclusa: se pensiamo al calcio, non possiamo non considerare gli Europei in Francia, oltre ai vari campionati e alla sempre affascinante Champions League. Ma nel 2016 c’è stata anche la Coppa America, svoltasi negli Stati Uniti, che ha richiamato l’attenzione dei bookmakers e di tantissimi scommettitori.

Insomma, il 2016 è stato certamente un anno molto prolifico per quanto riguarda le scommesse legate al calcio, ma in generale anche negli altri sport: le Olimpiadi che si sono tenute a Rio de Janeiro, ad esempio, ma anche il Mondiale di Formula Uno (con il testa a testa Rosberg-Hamilton deciso solo all’ultimo gran premio), i vari Slam del tennis, la NBA e molto altro ancora.

Il mercato italiano delle scommesse sportive è cresciuto negli ultimi tempi grazie all’arrivo di parecchie società che operano la loro raccolta tramite web. Non solo: il grande aumento di smartphone e tablet e delle loro funzionalità ha fatto letteralmente impennare i volumi di gioco raccolti.

Ecco perchè, va ribadito, il settore delle scommesse sportive non conosce crisi e risulta sempre con il segno “più”. Un mondo in continua innovazione ed espansione, che proseguirà certamente nella sua crescita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *