il gioco online

Impossibilità terrestre di giocare? Ecco il gioco online (Legale)!

Se il gioco terrestre continuerà ad essere osteggiato e ristretto da tutte le varie ordinanze comunali, ovviamente, i giocatori si dirotteranno inevitabilmente sul gioco online come i casino online che offre forse una gamma più variegata di prodotti e, sopratutto, non ha limiti di orari, è sempre disponibile -ed ancora forse- è anche più coinvolgente, accattivante ed intrigante.

Ma la domanda che sorge abbastanza spontanea è: ma gli strumenti e la stessa tecnologia che “gestiscono” l’online non potrebbe essere trasportata, come per incanto, sul gioco terrestre? Strumenti come un registro unico per i giocatori, l’adozione di criteri per autolimitazioni ed autoesclusioni, equiparati per tutti i gestori ovviamente, sistemi di allerta relativi all’eccesso di gioco sia per tempo che importo, non potrebbero essere banalmente applicati anche al gioco terrestre?

Dunque, per ridurre la problematica -che sta apparentemente così a cuore alla politica ed ai benpensanti- delle derive patologiche esistono questi e tanti altri strumenti, già testati con esiti positivi sebbene ancora con possibilità ampie di miglioramenti, che potrebbero essere introdotti in modo semplicistico anche nel nostro sistema regolamentato. Il tutto, ciò non di meno, non rientra nelle competenze regionali e locali e, quindi, si ritiene abbia poco interesse per la politica e, sopratutto, con richiama l’attenzione generale e mediatica pur essendo potenzialmente efficace per lo scopo iniziale e più importante, che dovrebbe essere indubbiamente quello di ridurre il gioco problematico e le possibili eventuali conseguenze.

Ma questi “interventi”, oppure questi “strumenti” mediaticamente -come già detto- non avrebbero alcun rilievo, mentre continuare a parlare del “fenomeno gioco”, del suo abuso e di quanto questo sia il “padre di tutti i mali del secolo” può essere più tranquillamente cavalcato (da chi di dovere e di qualsiasi colore si tratti) in previsione di qualche elezione a divenire… Da questo argomento si può tranquillamente passare a disquisire sul tema del gioco legale ed illegale: questione complessa e difficile, considerando che in ogni parte del suolo italico il fenomeno gioco presenta differenti profili di rischio, di infiltrazione mafiosa, oltre che di propensione dei cittadini al gioco compulsivo.

E qui si presenta inesorabile un’altra riflessione: il controllo e la riduzione del gioco legale anche nei migliori casino online porta inevitabilmente all’aumento della illegalità? È veramente una bella domanda che se può essere vera in alcune aree del Paese Italia particolarmente a rischio, e che deve quindi essere obbiettivo di attenzione specifica, non è esattamente lapalissiano che senza gioco lecito, tutti corrano verso quello illecito e non deve essere, questa volta, argomento cavalcato da chi si oppone a qualsivoglia forma di riduzione dell’offerta del prodotto gioco.

Ancora una volta, però, bisognerebbe sottolineare che dovrebbe essere compito di chi ci governa produrre ricerche e documentazioni utili a motivare le scelte e le decisioni e, sopratutto, i percorsi da effettuare. Gioco terrestre, gioco online, gioco in generale oppure cancellazione dall’italico territorio di questo settore? Ormai, questa sorta di contenzioso si trascina veramente da un po’ tra Stato, Regioni ed Enti Locali, e si può solo sperare che prevalga il buon senso di tutti i partecipanti in ciò che viene detto, in ciò che viene proposto e su quello che dovrebbe anche essere fatto e non solo detto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *