Scommesse, Guardia di Finanza scopre maxi truffa a Napoli

Spesso le forze dell’ordine si vedono costrette a chiudere alcune agenzie di scommesse che non rispettano le regole o commettono evidenti violazioni. Anche negli ultimi giorni si sono registrati due episodi di questo tipo.

Il primo si è verificato a Casoria, nel napoletano, dove i finanzieri hanno scoperto una maxi truffa su gioco e scommesse online. In un laboratorio venivano modificate le schede elettroniche di giochi virtuali online come poker, corse dei cani e dei cavalli, partite di calcio. Pur risultando attive nella rete di controllo dei Monopoli, le puntate non venivano conteggiate e anzi finivano nelle tasche dei gestori dei locali.

Un sistema piuttosto complesso, che funzionava grazie all’abilità di tecnici informatici e alla presenza di computer ad hoc. Il ‘groviglio criminale permetteva di “uscire” dalla rete telematica dei Monopoli di Stato che controlla e conta puntate e vincite sulle scommesse online, e dirottare il gioco su siti esteri.

Stando alle indagini condotte dai finanzieri napoletani, l’introito del laboratorio clandestino si aggirava intorno ai 240mila euro al mese: questo perchè il sistema constava ormai di clienti sparsi per tutta l’Italia. Sia lo stabile che le apparecchiature informatiche sono state sequestrate, mentre il titolare e sette tecnici sono stati denunciati.

E anche in Romagna si sta portando avanti una dura lotta contro il gioco d’azzardo illegale. Dopo il ritiro della licenza a una sala giochi di Ferrara, il questore Antonio Sbordone ha negato la licenza anche ad un centro di raccolta scommesse.di Cento.

Come spiegato sul sito “Estense.com”, la decisione del questore arriva dopo che, già nel 2013, la divisione polizia amministrativa della Polizia di Stato aveva denunciato il titolare di questa attività, solo che in quel periodo la normativa italiana “cozzava” con quella europea e in quella fase di transizione il procedimento era stato archiviato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *