Napoli, scatta “Educazione Criminale”: stretta sulle scommesse sportive clandestine

Napoli, scatta “Educazione Criminale”: stretta sulle scommesse sportive clandestine

Scommesse sportive e sale slot riconducibili alla camorra: nella zona di Ponticelli a Napoli è scattata l’operazione “Educazione criminale” condotta dagli agenti del locale commissariato. Nel mirino esercizi pubblici dediti alle scommesse clandestine nonché slot gestite attraverso il rimpiego di capitali frutto di attività criminali riconducibili alla criminalità organizzata.

L’intervento compiuto in vasta scala cartografica è stato ribattezzato con un nome in codice: “Educazione criminale”, per l’appunto.

Il territorio messo sotto tiro dalle forze dell’ordine ultimamente è stato teatro di una nuova ondata di violenza messa in essere da baby gang pronte a rimpiazzare criminalmente parlando le vecchie famiglie di camorra.

Denunciati all’autorità giudiziaria di Napoli 16 gestori di sale scommesse sportive ed effettuato il sequestro penale 3 di locali, nello specifico a carico di M. R., gestore di un circolo ricreativo, V. S. gestore di una sala scommesse e A. D. P., presidente di un’associazione.

E proprio nella giornata di ieri, a Marano di Napoli, è stato messo a segno un altro colpo ai danni di un’agenzia di scommesse. Questa volta nel mirino dei malviventi, da settimane scatenate in città, è finito un centro per le scommesse sportive del centralissimo corso Mediteranneo. I ladri hanno fatto irruzione nel cuore della notte, dopo aver sfondato la serranda. Il bottino: diecimila euro circa. La vicenda è seguita dai carabinieri della locale tenenza.

Come detto in precedenza, da diversi giorni si susseguono azioni, raid e furti ai danni degli esercenti e, in particolare, dei titolari di supermercati, sale slot e centri scommesse. La criminalità – secondo ipotesi investigative – sta lanciando segnali chiari. La musica insomma sarebbe cambiato rispetto agli anni scorsi, ance e soprattutto alla luce dei nuovi equilibri criminali.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *