uganda scommesse

Uganda, enorme aumento delle scommesse sportive: il Governo prende provvedimenti

In Europa, compresa la nostra Italia, le scommesse sportive sono un settore sempre più in crescita. Le percentuali relative ai primi due mesi del 2017 dimostrano un aumento delle giocate, pari al 30% rispetto allo stesso periodo del 2016. Ma non c’è solo il Vecchio Continente: anche in altre zone del globo il settore delle scommesse risulta molto florido. E’ il caso dell’Uganda, dove attualmente ci son più di 200 negozi di scommesse: la stima recente dimostra che circa 150 miliardi di scellini ugandesi (42 milioni di dollari) vengono spesi per il gioco d’azzardo ogni anno.

La crescita di questo settore in Uganda comincia già diversi anni fa. Secondo una recente ricerca di Chris Mattews, in Uganda, la crescita degli operatori di casinò e la creazione nel 2004 di una Lotteria Nazionale ha provocato l’esplosione del gioco d’azzardo. Già nel 2007, Sports Betting Africa ha ottenuto la prima licenza per le scommesse sportive nel paese, sfruttando la crescente popolarità dei mercati principali del calcio come la Premier League inglese.

Un aumento degli operatori illegali e una crescente inquietudine della comunità, unita con il numero sempre crescente di giovani disoccupati, sta costringendo il governo ad agire con una serie di nuovi regolamenti e una prima campagna per diffondere la cultura del gioco responsabile. L’aumento della Premier League inglese e la crescita della Pay TV (si prevedono l’88 % degli abbonati entro il 2021) ha creato un boom di scommesse in tutta l’Africa, ma in Uganda questa rapida crescita di popolarità del gioco d’azzardo sta creando tensioni e la necessità di una maggiore regolamentazione.

Simile a molti paesi africani, la popolazione dell’Uganda è giovane, dei suoi 37,6 milioni di cittadini, il 78% sono di età inferiore ai 30. Questo squilibrio demografico ha lasciato molti giovani senza lavoro, con oltre il 22% con un’età compresa tra 15-24 anni disoccupati e un numero crescente di questi che si dedica al gioco d’azzardo. Per questo il Governo ha deciso di intervenire con una regolamentazione adeguata, volta a contrastare il fenomeno.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *