nfl scommesse usa

Scommesse negli USA? Il commissario NFL dice no: “Minacciano l’integrità”

La notizia dell’apertura da parte del nuovo Presidente degli Stati Uniti d’America, Donald Trump, in merito alle scommesse sportive anche in territorio statunitense, ha ovviamente suscitato un coro di “urrà” da parte delle agenzie e di tutti coloro che lavorano nel settore, oltre ovviamente a tutti i potenziali utenti che attendono di poter puntare sui vari match delle discipline sportive.

Ma non tutti si sono mostrati favorevoli. Tra le voci contrarie c’è anche quella del commissario NFL, Roger Goodell, che con una dura presa di posizione ribadisce tutte le sue perplessità sull’opportunità di concedere il via libera alle scommesse sportive anche negli Stati Uniti.

“L’apertura alle scommesse sportive rischia di minacciare l’integrità della NFL”, ha tuonato Goodell, che ha tenuto a sottolineare come anche il campionato di calcio americano non si affatto favorevole all’introduzione delle scommesse sportive.

Al momento, uno stato dove si gioca regolarmente negli USA c’è: si tratta del Nevada, dove le scommesse sportive sono legali e il mese scorso ha registrato cifre record per le puntate sul Super Bowl. E in tutti gli altri Stati? Chiaramente c’è una larghissima diffusione di scommesse illegali attraverso operatori non regolamentati.

Ecco perchè in molti stanno tentando di introdurre una regolamentazione in materia, nel tentativo di legalizzare le scommesse sportive: tra gli Stati più attivi, vanno menzionati New Jersey, New York, Michigan e Carolina del Sud, che hanno lanciato campagne per modificare la legge nelle rispettive giurisdizioni.

Una ‘sponda’ che però viene vista pericolosamente da Roger Goodell: per il commissario, l’ampliamento degli Stati in cui è possibile scommettere potrebbe minacciare l’integrità della NFL. “Dobbiamo fare in modo di restare concentrati affinché tutti abbiano piena fiducia che quello che si vede sul campo non è influenzato da eventuali fattori esterni”, ha ribadito Goodell.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *