ESSA: “Nel tennis il numero più alto di scommesse sospette”

ESSA: “Nel tennis il numero più alto di scommesse sospette”

Il più alto numero di giocate sospette? Nel tennis. E’ ancora questo sport, infatti, a far registrare la maggior parte delle puntate sospette su cui è caduto l’occhio degli investigatori. A riferirlo è l’ESSA, l’agenzia internazionale di vigilanza sull’integrità delle scommesse sportive, che ha riportato il tutto nel suo tradizionale “report” trimestrale (Integrity Report).

Nel primo trimestre del 2017 (Q1) infatti, il tennis con 12 segnalazioni rappresenta il 45 % dei casi totali di segnalazioni. Il restante 55% è suddiviso tra calcio (4 casi), pallavolo (4), biliardo (2), pallacanestro (2) e uno ciascuno nel pugilato, pallamano e hockey su ghiaccio.

“I dati relativi al 1 ° trimestre seguono un andamento simile alle precedenti relazioni”. Ad affermarlo è il presidente di ESSA, Mike O’Kane. “Nell’ affrontare questo problema a qualsiasi livello, ci deve essere una chiara comprensione che gli operatori di scommesse, non creano né supportano le partite truccate – ha spiegato O’Kane – Tali attività illecite sono risultato degli sportivi corrotti e dei criminali che cercano di frodare gli operatori di scommesse. Gli operatori sono le vittime di quelle frodi”.

L’ESSA fa un gran lavoro a livello di prevenzione, scoprendo diverse attività illegali in merito alle scommesse sportive. Durante il 2016 l’associazione internazionale che garantisce “l’Integrità” nelle scommesse sportive ha segnalato 130 casi di attività di scommesse sospette, con 41 casi nel 4° trimestre.Come detto, nel corso dello scorso anno a finire nel mirino dell’ESSA è stato il tennis con 103 casi segnalati dal Tennis Integrity Unit, seguita da calcio con 16 casi segnalati dall’organo competente.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *