sale gioco cagliari

Cagliari, in vigore l’ordinanza di Zedda sulle sale gioco: ecco le nuove norme

Dallo scorso 4 maggio, a Cagliari, è entrata in vigore l’ordinanza n.15 del Sindaco Massimo Zedda in merito alla nuova regolamentazione in termini di orario di apertura al pubblico e alle distanze minime da luoghi sensibili (come le scuole) delle sale da gioco e esercizi dove sono installate apparecchiature da gioco lecite.

Tutte le attività di questa categoria nel Comune di Cagliari dovranno quindi rispettare le disposizioni presenti nell’ordinanza che prevede: l’orario di esercizio delle Sale Gioco autorizzate ex art.86 TULPS sarà dalle 9 alle 12 e dalle 18 alle 23, tutti i giorni, festivi compresi; Il funzionamento degli apparecchi di “gioco lecito” di cui all’art.110 comma 6 del TULPS in altre tipologie di esercizi autorizzati ex art.86 (Bar, ristoranti, alberghi, rivendite tabacchi, esercizi commerciali, ricevitorie del lotto, etc) ed ex art.88 (Agenzie di scommesse, negozi di gioco, sale bingo, negozi dediti esclusivamente al gioco, etc) del TULPS, sarà possibile dalle 9 alle 12 e dalle 18 alle 23, tutti i giorni, festivi compresi.

L’ordinanza del sindaco Zedda esclude le sale biliardo e le sale bowling, ai sensi dell’art.86 del TULPS, in quanto considerate attività sportive, ma se in queste sono presenti apparecchiature di “gioco lecito”, come all’art. 110 comma 6 del TULPS, queste ultime saranno soggetti agli stessi orari di funzionamento previsti per altre attività.

Nell’ordinanza è indicato anche quali sono le distanze minime che gli esercizi con installati al loro interno le “slot machine”, siano almeno a cinquecento metri da luoghi sensibili, come istituti scolastici di ogni ordine e grado, strutture sanitarie ed ospedaliere, luoghi di culto (art.7 del D.L. 158/2012).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *