armando aruci

San Marino, primo arresto per calcio-scommesse: si tratta dell’attaccante Aruci

L’indagine sul calcioscommesse nel campionato di San Marino ha portato al primo arresto da parte delle forze dell’ordine. Si tratta del calciatore Armando Aruci, di ruolo attaccante, in forza alla Virtus. La polizia civile ha atteso che Aruci arrivasse al San Marino Stadium per assistere alla finalissima del campionato: una volta giunto sul posto, la polizia ha provveduto ad arrestarlo.

Si tratta del primo arresto per calcioscommesse nella storia della repubblica sammarinese. Aruci è il primo fermato per il filone del calcio scommesse: sotto la lente degli inquirentiè finita l’ultima partita del girone di qualificazione della Coppa di San Marino, giocata a metà marzo. La gara è stata decisa da un autogol realizzato dal San Giovanni sulla Virtus: entrambi i team si trovavano già fuori dai giochi in questa competizione.

In seguito a quella sfida, dato l’episodio evidentemente anomalo, le forze dell’ordine hanno provveduto a compiere perquisizioni e interrogatori che hanno coinvolto atleti e dirigenti di entrambe le squadre.

Aruci è stato autore di un eccellente campionato: i suoi 19 gol hanno fatto drizzare le antenne a molti dirigenti delle squadre che disputeranno i preliminari delle coppe europee, ma questa brutta pagina rischia di compromettere tutto quanto di buono è riuscito a fare l’attaccante della Virtus sul rettangolo verde.

Aruci finisce dietro le sbarre proprio nel giorno in cui esce di galera il portiere Massimiliano La Monaca, finito dentro dopo il ritrovamento di droga nella sua auto durante le perquisizioni per il calcio scommesse e immediatamente sospeso dalla sua società. Il portiere si trova ora agli arresti domiciliari. L’impressione è che gli arresti non finiranno qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *