Vaccari (PD): “Gioco online di interesse per le organizzazioni criminali”

Il settore gioco “di forte interesse per le organizzazioni criminali”. Lo afferma il senatore del Partito Democratico, Stefano Vaccari. “Nella sola regione Emilia-Romagna l’anno scorso sono stati spesi per giochi, lotterie e scommesse qualcosa come 6 milioni e 271mila euro, senza tenere conto del gioco online”, spiega il senatore dei Democrat, che domani 27 giugno interverrà all’incontro di approfondimento sul tema in programma al parlamento europeo. Vaccari sarà presente in qualità di coordinatore del decimo comitato su gioco e legalità della commissione Antimafia.

Come spiega il senatore del PD, il grosso della somma deriva da slot e video-lottery “che, da soli, valgono un giro di affari superiore a 4 milioni e mezzo di euro. Un comparto, quindi, che muove ingenti somme di denaro e che, come dimostra il processo Black Monkey, è particolarmente appetito dalla criminalità organizzata”.

Di scommesse si sta parlando anche negli Stati Uniti, e precisamente nel New Jersey, dove la questione delle scommesse online è ancora lontana dal definirsi a pieno.

La Corte Suprema degli Stati Uniti non ha infatti in calendario, da qui a fine anno, la sua discussione, cosa che pone le scommesse nello Stato in una sorta di limbo normativo. A riportarlo è l’AGIMEG.

Una doccia fredda per gli operatori del settore, che da anni lottano contro il divieto federale di raccogliere scommesse nei casinò di Atlantic City e negli ippodromi: se ne tornerà a parlare nel 2018

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *