vaccari scommesse

Divieto di scommesse per le serie minori? Vaccari (PD) dice no: “Assist alla criminalità”

Impedire le scommesse sportive per le serie minori del calcio? Un grande ‘assist’ alla criminalità. A dirlo è il senatore del Partito Democratico, Stefano Vaccari, che si oppone alla proposta tornata in auge negli ultimi giorni e che vedrebbe l’eliminazione delle scommesse dalla Lega Pro in giù.

Vaccari, che è anche coordinatore del decimo comitato Gioco e criminalità, ha precisato la sua posizione sulla questione, ricordando sul quotidiano online “Gioconews.it” la recente audizione dei rappresentanti dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli: “Tra i quesiti che abbiamo posto c’era appunto la questione, già emersa, del divieto di scommettere sulle serie minori – ha detto Vaccari – L’Agenzia delle dogane e dei monopoli ci ha fortemente sconsigliato di proporre una misura del genere, perché in caso contrario si consegnerebbe alla criminalità quella parte. Inoltre, hanno aggiunto che proprio da un monitoraggio di queste scommesse anomale è partita una indagine importante. Anche io sono personalmente contrario a questa ipotesi”.

Il senatore del Partito Democratico ha chiarito ulteriormente quella che è la sua idea e il suo timore nel caso questa proposta prendesse sempre più forma: “Il rischio è che l’eventuale divieto sulle scommesse sportive nelle serie calcistiche minori scateni un pericoloso effetto boomerang – ha concluso Vaccari – con il solo risultato di fornire un assist alla criminalità organizzata”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *