scommesse portogallo

Portogallo, 4600 firme per chiedere una riduzione delle imposte sul gioco online

Una petizione con 4.600 firme per chiedere che il Governo introduca una nuova aliquota fiscale. E’ questa l’iniziativa intrapresa dal’l’Associazione Nazionale dei giocatori d’azzardo online del Portogallo, che presto presenteranno la raccolta firme in Parlamento.

L’obiettivo che si è posto l’Associazione è quello di ridurre la tassa imposta agli operatori locali con licenza online che oggi , per poker e casinò online, è fissata al 30 per cento del fatturato.

Sono gli operatori di scommesse sportive online a dover versare la tassa più ‘esosa’, come ricorda il sito “Jamma”: su una raccolta di 33 milioni di dollari versano l’8 per cento del betting turnover e il 16 per cento del betting revenue.

Nonostante il mercato sia ancora in attesa di nuovi ed importanti investitori, nel primo trimestre di questo 2017 gli operatori hanno ottenuto senza dubbio buoni risultati: lo ha riferito all’inizio di Giugno il regolatore del gioco d’azzardo dal Portogallo, il Serviço Regulação e Inspeção de Jogos do Turismo de Portugal (Srij).

Betclic Everest Group, il primo titolare della licenza di scommesse sportive on-line, ha detto che le tasse hanno assorbito il 66 per cento del fatturato della società, e che non resta quasi nulla per le spese di promozione e di funzionamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *