rapina scommesse

Pomigliano d’Arco, rapinano un centro scommesse: polizia li insegue e li arresta

Si sono fatti vivi poco prima dell’orario di chiusura: in quattro, armati di pistola e con il volto coperto, hanno fatto irruzione dapprima in un supermercato e successivamente un centro scommesse.

E’ accaduto a Pomigliano d’Arco, in Campania, dove la banda criminale ha puntato decisamente gli incassi del sabato dei due esercizi. Subito dopo aver messo a segno le rapine è giunta una telefonata al 112. E’ stata la Centrale Operativa di Castello di Cisterna a comunicare alle pattuglie in zona della presenza di 4 rapinatori in fuga. Nel giro di qualche minuto i militari hanno avvistato uno scooter corrispondente alla descrizione che sfrecciava lungo la via Nazionale delle Puglie a Casalnuovo.

Le forze dell’ordine hanno inseguito lo scooter – uno Beverly, ndr – con in sella due soggetti fino ad Arpino di Casoria, dove l’inseguimento si è concluso.

I due banditi avevano addosso l’arma, che si è rivelata essere una scacciacani, con cui avevano minacciato i commercianti e parte del bottino, 350 euro, recuperati e restituiti all’avente diritto. Tratti in arresto per rapina in concorso Luca Giovanni Rao, 36enne, di Acerra e Giuseppe Salvato, 38enne, di Afragola, entrambi già noti alle forze dell’ordine. Dopo le formalità sono stati tradotti a Poggioreale. I loro complici sono ricercati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *