san marino scommesse

San Marino, calcioscommesse: deferimenti per quattro giocatori e tre società

Sono quattro i giocatori del campionato di San Marino deferiti alla giustizia sportiva in merito all’inchiesta sul calcioscommesse che ha travolto il Titano e il suo torneo.

Oltre ai quattro calciatori, i deferimenti sono scattati anche per tre società sulla base della responsabilità oggettiva.

La decisione è stata resa pubblica con un comunicato ufficiale della Federcalcio. I quattro calciatori deferiti alla giustizia sportiva, sono dunque Matteo Vitaioli, capitano della nazionale e tesserato della Libertas; Nicola Zafferani, della Juvenes/Dogana; Mirko Bucci e Andrea Righi, entrambi della Virtus. Proprio quest’ultimo è il calciatore responsabile di un clamoroso autogol nell’ormai arcinota partita di Coppa Titano San Giovanni-Virtus del 15 marzo scorso, subito finita nell’occhio del ciclone: da lì è partita l’indagine sul Calcioscommesse a San Marino.

I quattro calciatori deferiti alla giustizia sportiva rischiano la squalifica da due anni in su e una multa minima di 1000 euro.

Prima di emettere sentenza di condanna, è facoltà della Commissione sentire le parti interessate. I tempi della decisione della giustizia sportiva, dunque, saranno relativamente brevi. Come spiegato da “L’informazione di San Marino”, parallelamente a questa va avanti anche l’inchiesta penale sul Calcioscommesse: la voce è che anche in questo caso il fenomeno di corruzione sarebbe piuttosto ampio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *