Scommesse, Gravina: “1295 segnalazioni solo in Lega Pro”

Scommesse, Gravina: “1295 segnalazioni solo in Lega Pro”

“Contento delle finalità comuni, anche se le diverse istituzioni hanno a disposizioni mezzi diversi. Il monte delle scommesse, su scala mondiale, oscilla tra i mille e i mille e centro miliardi. Il 60-70% delle scommesse avviene nel mondo asiatico. Il monte scommesse in Italia si aggira intorno agli 89 miliardi di euro. Il nostro compito è legato alla formazione e all’informazione. Le scommesse sono il prodotto di servizio più globalizzato del mondo. Il nostro campionato ha i maggiori appeal, piace a cinesi e americani”.

Sono le parole del presidente della Lega Pro, Gabriele Gravina, che è intervenuto in occasione di un’audizione in Commissione Antimafia alla Camera svolta dalla Commissione parlamentare di inchiesta sul fenomeno delle mafie sulle altre associazioni criminali, anche straniere, presso l’Aula del V piano di Palazzo San Macuto.

Secondo Gabriele Gravina, le scommesse vengono analizzate da centri di controllo 24 ore su 24 da analisti ed esperti matematici e di betting. “In Lega Pro – ha aggiunto il presidente della Lega Pro – le anomalie di gioco quest’anno sono state 1295. L’anomalia non equivale a frode. Noi, attraverso l’accordo con gli organi di Polizia giudiziaria e attraverso denunce tempestive alla Procura Federale, immediatamente denunciamo le anomalie. Abbiamo chiuso un accordo con Aams per individuare a livello italiano e locale le scommesse”.

Come sottolinea Gravina, nei casi in cui ci sono state denunce da parte dell’Autorità Giudiziaria nel calcioscommesse, la Federazione ha già chiuso i suoi procedimenti sportivi, mentre la Giustizia ordinaria appare ancora ferma. “Il nostro mondo agisce rapidamente”.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *