gioco d'azzardo spesa

Gioco d’azzardo, ecco quanto spendono gli italiani

Quanto spendono complessivamente gli italiani nel gioco d’azzardo? E’ una domanda che probabilmente ci siamo posti tutti almeno una volta nella vita, vista la passione del popolo del Belpaese per gli avvenimenti sportivi e di conseguenza anche per le scommesse, ma anche per altre forme di gioco come ad esempio i Gratta e Vinci e le slot.

Ebbene, i dati resi noti da Freeslotmachine e riportati dall’Agenzia Giornalistica sul Mercato del Gioco (AGIMEG) mostrano un quadro molto chiaro, con una spesa totale reale, ossia la differenza tra quanto giocato e quanto vinto, da parte degli italiani che si aggira intorno ai 19 miliardi di euro nel solo 2016.

Scendendo nel dettaglio, notiamo che la rete di vendita è costituita da 206 sale Bingo, 9.159 esercizi per i Concorsi pronostici, come, ad esempio, il Totocalcio, 33.881 per giochi numerici a totalizzatore (SuperEnalotto e simili), 3.397 punti, tra negozi e corner, per il gioco ippico, 4.431 corner e 1.333 agenzie di scommesse sportive, 33.920 ricevitorie Lotto e 62.975 punti dove si vendono i Gratta e Vinci, 85.025 esercizi con le Newslot e 4.934 sale VLT.

Numeri davvero impressionanti, che testimoniano un legame ormai estremamente saldo tra gli italiani e il gioco d’azzardo. Tra le regioni, spicca la Lombardia: è qui che la spesa pro capite è stata più alta (circa 420 euro). Subito dopo Abruzzo e Emilia-Romagna, fanalino di coda la Calabria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *