india scommesse legalizzazione

Scommesse, anche l’India verso la legalizzazione

Le scommesse sportive stanno per sbarcare anche in India. A confermarlo è il Segretario allo Sport, Injeti Srinivas, che ha dapprima portato la questione sul tavolo del Governo affinchè venisse adeguatamente discussa, ed in seguito è volato in Regno Unito per un viaggio di ‘studio’. Srinivas, infatti, si è recato in UK per studiare la legislazione vigente in materia di giochi dal quale, come riferisce il quotidiano online “Gioconews”, si potrebbe presto arrivare alla firma di un memorandum d’intesa (MoU).

All’interno del memorandum, le scommesse sportive online rivestirebbero un ruolo chiave nel nascente mercato. Come riportato dal Centro internazionale di sicurezza sportiva di Doha, infatti, in India il mercato illegale delle scommesse vale circa 150 miliardi di dollari. Ad oggi, le scommesse sono consentite soltanto sulle corse dei cavalli e su di esse vige una tassa del 28%.

Ecco perchè il segretario allo Sport ha lavorato molto per convincere il Governo a prendere quest’importante decisione in merito alla regolamentazione del mercato delle scommesse, che avrebbe senza dubbio un impatto notevole sull’economia indiana ma anche sullo sport in generale.

Un funzionario del ministero, intervistato dal The Indian Express, ha riferito in merito al viaggio di Srinivas in UK: “Il Regno Unito ha una delle leggi più efficaci sul gioco d’azzardo – ha detto il funzionario alla testata indiana – Ci auguriamo di comprendere il loro sistema e vedere se è possibile introdurlo in India”. I funzionari hanno poi fatto sapere che sono al vaglio anche altre pratiche internazionali nell’ambito dell’integrità e dell’etica dello sport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *